UROLOGIA 

La visita urologica è una visita medica – non dolorosa e non invasiva – che viene effettuata dall’urologo, ovvero dal medico specialista nello studio e nella cura delle malattie dell’apparato urinario.

La visita urologica ha come obiettivo quello di diagnosticare e, di conseguenza a curare, tutte le problematiche relative all’apparato urinario:

  • reni

  • calcoli renali

  • vescica

  • calcoli vescicali

  • disfunzioni della minzione come incontinenza

  • infiammazioni virali o batteriche come (cistiti e prostatiti)

  • neoplasie o disfunzioni della prostata

Lo specialista urologo nella prima fase della visita provvederà a raccogliere il maggior numero di informazioni sulla storia clinica e sullo stile di vita del paziente (fase denominata “anamnesi”), facendo domande circa l’alimentazione abitualmente seguita, l’eventuale vizio del fumo, l’eventuale consumo di alcol, il livello di attività fisica e di sedentarietà, la presenza di eventuali patologie a carico, altri casi in famiglia di patologie urologiche, eventuale assunzione di farmaci e, infine, sulla vita sessuale.

La seconda parte della visita presenta delle differenze in base al genere sessuale del paziente. Se il paziente è uomo, infatti, il medico procederà a un’attenta valutazione del basso addome e della zona genitale esterna. Nel corso di questa visita può anche essere effettuato il controllo della prostata mediante palpazione dal canale rettale per verificare lo stato di salute di questa ghiandola. In base alle rilevazioni effettuate nel corso della visita, lo specialista potrà richiedere l’esecuzione da parte del paziente di alcuni esami – come esami delle urine, uroflussimetria, ecografie dell’apparato urinario/genitale – per ulteriori accertamenti.

Nel caso della donna la visita urologica è del tutto simile a una visita ginecologica. Dopo aver effettuato l’anamnesi della paziente, il medico urologo procederà alla valutazione dello stato di salute dell’apparato urinario, escludendo o individuando la presenza di prolassi della vescica e/o dell’utero (condizioni spesso associate a incontinenza). Frequentemente viene richiesta l’esecuzione di un’ecografia del basso addome, con o senza sonda transvaginale: meglio dunque presentarsi con la vescica piena.

Si consiglia di fissare un appuntamento con un urologo in caso di disagio o bruciore durante la minzione. Le ragioni di una consultazione possono variare a seconda del sesso. In effetti, gli uomini tendono a consultare lo specialista per impulsi molto frequenti di urinare di notte, mentre le donne soffrono maggiormente di perdite urinarie.

Non sono previste norme di preparazione particolari. È bene inoltre che il paziente porti con sé eventuali esami effettuati su richiesta del proprio medico curante e tutta la documentazione medica eventualmente posseduta inerente il problema urologico.

La durata media di una visita urologica è di circa 10-20 minuti.

Prenota la tua visita Urologica presso il Centro Athena, ad Ariano Irpino in provincia di Avellino.

Per info e prenotazioni chiama ora
0825 892085

 39 total views,  1 views today